Clienti che non pagano: come prevenire il problema.

  • Clienti che non pagano: come prevenire il problema.

    Clienti che non pagano: come prevenire il problema.

    A tutti capita di avere a che fare con clienti che non pagano le fatture. Vediamo come prevenire il problema, scartando potenziali clienti secondo alcune semplici regole:

     

    Chi dà poche informazioni su se stesso
    Se un potenziale cliente ti contatta per email e cerca di non lasciarti altri dati (telefono fisso, cellulare etc.), probabilmente è più interessato a scoprire come lavori, perchè forse è un concorrente, o una persona curiosa che vuole indagare su di te.

     

    Chi è vago nel richiederti un progetto
    Il cliente, a volte, non sa bene nemmeno lui cosa vorrebbe (immaginiamo chi ti commissiona un sito web) e abbozza ad un’idea vaga e poco particolareggiata. Ti troverai sicuramente nella condizione di dover discutere perchè al termine dei lavori non sarà mai soddisfatto e non saprai come controbattere.

     

    Chi tira in mezzo amici e parenti
    Sono i peggiori: cercanon di ottenere sconti e favori solo perchè magari sono imparentati alla lontana con te. Pretendono di ricevere tutto e quando gli chiederai di pagarti si offenderanno. Se non sai come allontanarli, fagli un preventivo molto alto e pretendi un pagamento anticipato.

     

    Chi vuole far vedere di sapere tutto
    Alcuni clienti volgiono dimostrare di saperne più di te (e chissà perchè non si realizzano da soli i lavori…), dettando tempi e a volte prezzi con lo scopo di abbassare il più possibile l’esborso di denaro.

     

    Chi non vuole firmare il preventivo o il contratto
    “Per me è sufficiente una stretta di mano”! Saranno clienti con cui avrai sicuramente problemi. Evitali!

     

    Chi non paga l’acconto
    L’unica soluzione è quella di non iniziare nessun lavoro (e non comprare eventuali materiali) fino a che non riceverai l’acconto, anche a costo di perdere il lavoro. Sii deciso e non avere paure di dire che i lavori iniziano solamente quando viene pagato l’anticipo concordato.

    Questo articolo ti è piaciuto? Condividilo!
    Tweet about this on TwitterShare on FacebookShare on Google+Share on LinkedInPin on PinterestShare on TumblrShare on RedditEmail this to someonePrint this page

    Leave a comment

    Required fields are marked *

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi